home-stemmaIl Rotary Club di Castellanza è stato costituito ufficialmente nel 1978: la charta, con le firme del presidente e del segretario generale del Rotary International W. Jack Davis e Harry A. Stewart porta la data del 21 giugno 1978. In verità fin dal 13 maggio dell’anno precedente si erano tenute, quasi ogni settimana, allo Chalet dei Platani di Castellanza, le periodiche riunioni di una trentina di soci fondatori che il dottor Ermanno Di Bartolomei, delegato del governatore del 204° Distretto, Pietro Baragiola, aveva convinto, sensibilizzandoli agli Ideali del Rotary, a dar vita ad un nuovo club i cui membri risiedessero od operassero professionalmente nell’ ampia zona dove già prosperavano, rispettivamente dal 1951 e dal 1976, i Rotary Club “Busto-Gallarate-Legnano ‘La Malpensa’” e “Busto-Gallarate-Legnano ‘Ticino’”.


Dal sospirato documento ufficiale del Rotary International, consegnato solennemente dal governatore Giavazzi il 15 novembre 1978, risulta la denominazione “Rotary Club di Castellanza”, anche se, fin dalla fondazione, il suo territorio si estendeva, al pari di quello degli altri due club, ad un vasto circondario di comuni.

Solo nell’ottobre del 1984, per iniziativa del presidente in carica, Mario Fugazzola, e per desiderio della maggioranza dei soci, è stata avviata la complessa procedura per cambiare una denominazione che poteva apparire geograficamente riduttiva: con raccomandata del 4 marzo 1985 la segreteria del Rotary International, accogliendo la richiesta, comunicava che il board of directors aveva approvato il nuovo nome: “Rotary Club di Busto-Gallarate-Legnano ‘Castellanza’”. In tale data, dunque, si è conclusa una fase della vita del sodalizio per aprirsene un’altra, senza soluzione di continuità.